CCI 2017 POLITO

Contratto integrativo 2017 Politecnico di Torino

Torino -

Sottoscritto un accordo integrativo al Politecnico di Torino che, oltre a permettere un incremento sostanziale del salario accessorio che nel 2017, permetterà a ognuno di ricevere nella busta paga di dicembre circa mille euro , getta le basi per consentire in futuro altre operazioni simili, che permettano anche economicamente di riconoscere il valore dell’apporto dato al Politecnico dal personale Tecnico Amministrativo e Bibliotecario.

 

Quando come USB abbiamo firmato l’accordo del 03.11.2016, che ha individuato in Ateneo un nuovo modello di costituzione e di ripartizione del salario accessorio, lo abbiamo fatto consapevoli che avremo dovuto affrontare delle difficoltà applicative nella sua fase transitoria triennale, ma coscienti che era una strada obbligata per ottenere incrementi consistenti del salario accessorio, così come sta avvenendo.

 

Con la prospettiva di un cambio del Rettore e soprattutto di una riorganizzazione dell’Ateneo, l’impegno nostro e di tutte la Parti trattanti è comunque quello di rivedere l’accordo e di riscrivere con le dovute correzioni il modello ora applicato solo in fase sperimentale.

 

Lo dovremo fare con l’obiettivo di incrementare stabilmente i fondi a disposizione individuando strumenti che ne permettano una distribuzione equa ed omogenea tra le strutture, evitando soprattutto l’utilizzo di “dolorosi” criteri di valutazione individuali.

 

Anche accettare con l’accordo di oggi, di condizionare la parte variabile del salario accessorio ai risultati di bilancio dell’Ateneo, è difficile per noi di USB e per Lavoratori che da troppi anni hanno gli stipendi bloccati, ma è un presupposto che permetterà anche in futuro di aggirare gli offensivi vincoli finanziari imposti dai Revisori dei Conti e dal M.E.F.

 

Con simili presupposti sarà anche più facile ottenere nelle trattative in corso per il rinnovo del CCNL (Vedi piattaforma USB allegata), che non si usi la parte fissa del salario accessorio per pagare responsabilità, funzioni specialistiche e risultato, stimolando così la “fantasia” degli Atenei nel trovare risorse aggiuntive meno “variabili” possibile.

 

Auspichiamo come USB che il raggiungimento al Politecnico di questo obiettivo, così come quello di aver effettuato tutti le PEO, permetta un più sereno confronto tra le componenti sindacali trattanti e soprattutto che i temi di trattativa si possano affrontare in frequenti e partecipati momenti assembleari .

 

USB/Università-Politecnico di Torino