CONTRATTI PUBBLICI: RdB UNIVERSITA' INIZIA LA CONSULTAZIONE SULLA PIATTAFORMA

Roma -

Cgil-Cisl-Uil il 17 novembre scioperano negli atenei per reclamare più fondi per le autonomie baronali e contro il taglio degli scatti di anzianità alla docenza. A questi due obiettivi hanno aggiunto in extremis anche la questione del rinnovo del contratto nazionale.

Solite furbizie per tentare di schierare dalla propria parte  lavoratrici e lavoratori che il 17 novembre si preparano a sicoperare contro la finanziara, i tali ai servizi pubblici, lo smantellamento della pubblica amministrazione, i tagli ai fondi contrattuali nazionali e accessori, lo scippo del TFR ....

Lo dimostra il fatto che non hanno preparato alcuna piattaforma rivendicativa e puntano solo a portare a casa (alla fine del 2007 per i più "fortunati" !) le miserie salariali che questo governo riserva ai lavoratori pubblici il cui contratto è scaduto nel dicembre 2005 !

RdB Università che ha conquistato il diritto a partecipare alle trattative nazionali di comparto col voto dei lavoratori nelle elezioni RSU del 2004 ha invece predisposto una prima bozza della piattaforma rivendicativa tutta costruita sulla necessità di valorizzare il Contratto Nazionale (in termini di salario e tutele per tutti i lavoratori) e di rafforzare i lavoratori nella contrattazione integrativa d'ateneo partendo proprio dalle rivendicazioni che i lavoratori universitari hanno avanzato nel corso di questi in tutti gli atenei (dall'abolizione della "pagellina" alla stabilizzazione del salario accessorio, dalle progressioni per tutti a richieste di aumenti salariali veri.

Il giro di consultazione dei lavoratori è iniziato con la presentazione della piattaforma all'Università di Napoli 2 e continuerà in tutti gli atenei, anche in quelli dove non abbiamo una struttura sindacale aziendale: chiamateci !

email: info@universita.rdbcub.it

In allegato: la bozza della piattaforma

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni