CUN: RdB SI CONFERMA IL 5° SINDACATO. IN CRESCITA ...

Roma -

RdB Università, con la sua candidata Antonella ZAGO, si conferma il 5° sindacato, in continua crescita nel settore

A scrutini ultimati, le elezioni del Consiglio Universitario Nazionale confermano un dato più che positivo per RdB Università che, pur non rientrando nella rosa degli eletti, si conferma il sindacato conflittuale e in continuo sviluppo nel settore Università.

Un dato che, nella sua positività, ci incoraggia a proseguire nell’impegno e nella lotta a tutela dei diritti dei dipendenti universitari.

Con 1342 voti ottenuti, su 14299 votanti, RdB raccoglie il 9,4% della platea e supera il 7,5% registrato nelle ultime elezioni RSU con la lista presente in un numero ridotto di atenei.

A tutti i dipendenti che hanno espresso e confermato la loro fiducia in RdB va il nostro più sentito ringraziamento.

Essi ci indicano che l’Università ha la necessità di un sindacato indipendente e conflittuale che sappia raccogliere intorno a sé ed organizzare la parte sana e più sensibile dell’Università, la volontà di un reale cambiamento e la fine di un sistema baronale che ancora, purtroppo, caratterizza l’Università.

Permangono una serie di dubbi e perplessità in merito al corretto funzionamento delle elezioni. Perplessità che, già denunciate in un nostro precedente comunicato, rafforzano i dubbi sollevati circa la scarsa garanzia di segretezza del voto elettronico e della gestione che ad esso è stata data.

Esempio concreto è quanto accaduto nell’ateneo napoletano Federico II.

Esso getta – a nostro avviso - un’ombra sulla legittimità dei numeri registrati dal primo degli eletti, il segretario nazionale CISL Università, e guarda caso dipendente dello stesso ateneo.


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni