GOVERNO: QUEL MINISTRO CHE I SUOI COLLABORATORI CONTESTANO..

Torino -

Dunque il prof. Profumo, rettore del Politecnico, è il nuovo mInistro dell'Istruzione, Università e Ricerca. Succede a un pessimo ministro ma non sembra promettere di essere migliore a guardare quanto succede nel suo ateneo.

La contestazione delle sue scelte autoritarie  nei confronti del personale t-a, dei precari,del confronto e degli accordi sindacali che costringe la Rappresentanza Sindacale Unitaria  RSU del "suo" Politecnico di Torino ad avviare, assieme a USB e UIL, le procedure per lo sciopero....

Le contestazioni riguardano i processi "riorganizzazione" dell'ateneo, mancati pagamnenti vari, mancato rispetto rispetto di accordi contrattuali..... insomma un pò di tutto di quella strumentazione autoritaria e classista che le caste pubbliche e la managerialità privata adoperano nei confronti del lavoro e dei lavoratori.

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La lettera delle rappresentanze sindacali

 

Alla Prefettura di Torino

Alla c.a. del Prefetto Dott. Alberto di Pace                                                             Telefax: 011 5589904

 

Posta elettronica: prefettura.torino@interno.it

 

Al Rettore del Politecnico di Torino                                                                           Prof. F. Profumo                                                                                                     Telefax: 011 19834081

Posta elettronica: francesco.profumo@polito.it


Torino, 11 novembre 2011


Oggetto: attivazione procedure di raffreddamento del conflitto secondo quanto previsto dalla legge 146/90 e successive modifiche ed integrazioni.


La presente ai sensi della legge 146/90, per richiedere l'attivazione delle procedure di raffreddamento del conflitto, poiché la RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria) e le Organizzazioni Sindacali intendono proclamare una giornata di sciopero del personale tecnico, amministrativo e bibliotecario.

La protesta sarà indetta da RSU e Organizzazioni Sindacali contro:

  • il piano unilaterale di riorganizzazione del Politecnico, che ha ripercussioni sul personale tecnico-amministrativo che non sono oggetto di corretto esame al tavolo di trattativa;

  • il forte taglio del trattamento accessorio dovuto ad una restrittiva e discutibile interpretazione di leggi;

  • il mancato pagamento del fondo incentivante cosiddetto “Merloni” di cui all’art. 92 D. Lgs. 163/2006;

  • il mancato rispetto di quanto previsto nella Dichiarazione Congiunta del 22.10.2010 (allegato);

  • il concreto rischio di licenziamento dei precari;

  • la mancanza di disponibilità ad attuare e ridefinire accordi condivisi sulla programmazione del personale;

  • la mancata definizione delle procedure di attuazione dell’accordo integrativo e del CCNL sulle progressioni economiche orizzontali per il 2011.

Si rende pertanto necessaria, al fine di permettere un corretto e trasparente proseguo dei rapporti sindacali in oggetto, la convocazione di un tavolo di confronto con i soggetti in indirizzo, con le RSU di Ateneo e con le altre sigle sindacali firmatarie.

In attesa di sollecito riscontro si porgono cordiali saluti,


Rappresentanze Sindacali Unitarie

del Politecnico di Torino

Corso Duca degli Abruzzi 24

10129 Torino (TO)-tel.011/5647910

 

Rosanna Fragomeni                                                                                             USB-P.I.-Fed. Reg. Piemonte                                                                                                         corso Marconi,34 – TORINO

Tel. 329/4605281

UILRUA                                                                                                                        c/o Simonetta Andreotti                                                                                         Corso Massimo d’Azeglio, 42                                                                                 10125 Torino                   

Cell.3331420904

 



* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni