La spending review se la facciano sulle loro teste

Roma -

E’ questo il chiaro messaggio che studenti, disoccupati e lavoratori manderanno all’indirizzo di Palazzo Chigi, venerdì 14 marzo in piazza a Roma.

USB scende in piazza per fermare le intenzioni malcelate del nuovo governo Renzi che, in continuità con i precedenti governi, vuole far gravare le operazioni politico-economiche di austerity sui Lavoratori : riducendone i salari, precarizzandoli e tagliando i servizi pubblici essenziali, attivando processi di privatizzazione esclusivamente per fare cassa.

 

L’Università non è immune a tali politiche, che vedono un sotto-finanziamento e una riduzione degli organici costringendo gli Atenei a diminuire offerta formativa e ricerca.

Non è più possibile tollerare queste strategie, che gettano gli Atenei nelle mani dei privati, impedendo di diffondere omogeneamente sul territorio nazionale il libero sapere.

 

USB, al fianco degli studenti, ha sempre denunciato il processo di smantellamento del sistema universitario pubblico, un disegno criminoso avviato con l’istituzione delle fondazioni ed ora accelerato con la riforma Gelmini/Profumo (che incentiva federazione e fusione degli Atenei!) che va di pari passo con i tagli al finanziamento pubblico.

Denunciamo e condanniamo 20 anni di processi devastanti di esternalizzazione, di precarizzazione del lavoro e di una politica che di fatto consegna ai privati interi segmenti di Università e Ricerca.

 

Riteniamo necessario che tutte le componenti universitarie si mobilitino per respingere tali strategie, rivendicando il diritto al libero sapere in tutto il territorio nazionale, negato dalle attuali regole che, con strumenti falsamente meritocratici, impoveriscono interi territori e impediscono l’accesso concreto delle fasce sociali deboli all’istruzione.

 

Questo impegno deve coniugarsi con la lotta portata avanti da tutti i lavoratori contro la devastazione dei diritti più elementari, dalle questioni della precarietà, del salario, della sicurezza su lavoro, della democrazia sindacale a quelle della riqualificazione e del potenziamento della pubblica amministrazione, in grado di garantire servizi pubblici fondamentali e reddito di cittadinanza a tutti.

USB P.I. - UNIVERSITA’ sarà parte attiva nella manifestazione del 14 marzo, ore 11 a piazzetta Vidoni, per fermare le manovre di Governo e Confindustria che, con la spending review imposta dalla Troika Europea, stanno privandoci del diritto di cittadinanza e del nostro futuro!

 

Roma, 11 marzo 2014

 

USB PI - UNIVERSITA’

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni