LO CONFERMA L'ISTAT. RINVIO RINNOVI CONTRATTUALI E DIMEZZAMENTO DEGLI SCIOPERI... COSÌ CGIL-CISL-UIL AIUTANO IL GOVERNO AMICO

Roma -

Due solo osservazioni: il cambio di governo ha avuto due conseguenze: il raddoppio dei contratti di lavoro non rinnovati e il dimezzamento delle ore di sciopero !

Dati impressionanti che confermano una volta di più che Cgil-Cisl-Uil bandano più a garantire l'appoggio alla maggioranza "amica" di governo che a tutelare i diritti dei lavoratori che dicono di rappresentare.

Di seguito alcune considerazioni, in allegato il comunicato ISTAT:

Ad agosto 2007, relativamente all’intera economia,la quota di dipendenti inattesa di rinnovo è pari al 71,0 per cento, in leggero calo rispetto al meseprecedente (72,3 per cento), ma in notevole aumento rispetto ad agosto 2006 (39,6 per cento).

I mesi di attesa per i lavoratori con il contratto scaduto sono in media circa 12, in aumento di poco più di un mese rispetto a luglio 2007 (11,1 mesi) e di oltre 3 rispetto al medesimo mese dell’anno precedente (8,8 mesi). (...) Nel periodo gennaio-giugno 2007 il numero di ore non lavorate per conflitti (originati dal rapporto di lavoro) è stato di 1,17 milioni, il 50,3 per cento in meno rispetto al corrispondente periodo del 2006 Il dato è aggregato, ma per il pubblico impiego sappiamo che è peggiore (poiché l'attesa è al 100% !).

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni