POLITECNICO DI TORINO: TRA RIORGANIZZAZIONI E SPERIMENTAZIONI...

Torino -

COMUNICATO STAMPA

La sperimentazione della legge di riforma universitaria, avviata dal Politecnico di Torino prima ancora che il DDL/Gelmini diventasse legge, sta provocando malessere e confusione tra gli Operatori e gli Studenti dell’Ente.

 

 L’abolizione nel 2010 dei corsi di laurea nella II Facoltà di Vercelli, ha eliminato una possibilità di sviluppo per il territorio, annullando unilateralmente gli investimenti fatti.

 

Per tale motivo il Comune di Vercelli ha avviato nel 2010 un ricorso al TAR avverso tale scelta del Rettore, Prof. Profumo, che sarà oggetto di discussione nella seduta del consiglio Comunale del 9 marzo, in cui sarà esaminata un’interpellanza presentata da alcuni Consiglieri.

 

Sta di fatto, afferma il Coord. Regionale di USB/Università, Paolo Barisone, che nella Sede di Vercelli siamo in presenza di una sua ignota riorganizzazione che causa trasferimenti forzati del personale, mettendo a repentaglio l’ultimazione dei corsi di laurea ancora attivi.

 

 USB, evidenzia il Delegato, nel cercare di impedire l’attuazione del regime privatistico dell’università previsto dalla riforma Gelmini, continuerà a pretendere il rispetto della dignità del personale e delle funzioni sociali del sistema universitario a partire dalle sedi decentrate del Politecnico di Torino alle quali dovrà essere assegnato un adeguato ruolo.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni