PUBBLICO IMPIEGO: UN MEMORANDUM CONTRO I LAVORATORI E I CITTADINI

Roma -

 

documento RdB

MEMORANDUM PUBBLICO IMPIEGO:
LO RESPINGIAMO E LO COMBATTEREMO ANCHE

CON LO SCIOPERO GENERALE
Durissima presa di posizione della RdB/CUB Pubblico Impiego sul Memorandum

"Governo e sindacati concertativi vogliono letteralmente smantellare la pubblica amministrazione, noi non possiamo accettarlo – dichiara Antonio Adornato della Direzione Nazionale della RdB Pubblico Impiego.

"Si completa la campagna di odio verso i dipendenti pubblici iniziata ormai da parecchi mesi e che era evidentemente finalizzata alla trasformazione della pubblica amministrazione in senso privatistico. Ora è evidente che i "fannulloni" non c’entrano nulla – prosegue Adornato – il vero obiettivo di Governo e cgil cisl e uil è quello di avere una pubblica amministrazione a misura di impresa invece che al servizio del cittadino".

"Va anche sottolineato come la gestione del Memorandum significhi di fatto la cancellazione della legge sulla rappresentanza nel pubblico impiego, che stabilisce i criteri per individuare le Confederazioni maggiormente rappresentative titolate a discutere di pubblico impiego.

Tra esse figura, oltre a cgil, cisl e uil anche la RdB/CUB, che però non è stata minimamente investita nella costruzione del memorandum. Ne prendiamo atto e agiremo di conseguenza", conclude Adornato.

Nelle prossime ore saranno convocati tutti gli organismi statutari per decidere le iniziative di lotta da intraprendere non escludendo lo sciopero generale della categoria.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni