SBLOCCO RINNOVO CONTRATTO SCADUTO: C'E' VOLUTO LO SCIOPERO

in allegato la lettera della CRUI all'Aran

Roma -

Sciopero 20 giugno: crolla miseramente il muro del silenzio attorno al blocco delle trattative per il Contratto Scaduto !

Avevamo visto giusto dichiarando lo sciopero del 20 giugno contro il blocco del rinnovo del Contratto Scaduto: oltre ad aver dato voce al malessere dei lavoratori universitari, il primo risultato dello sciopero sta nella lettera della CRUI (quella che doveva far ripartire la contrattazione entro fine maggio) che accetta la proposta di rinviare a successiva contrattazione le questioni riguardanti i Lettori e il Personale AOU e che autorizza l’Aran a un accordo rapido per il pagamento degli aumenti 2006-2007 ! Quello che RdB aveva chiesto !

Questa lettera, datata 17 giugno, è oggi nelle nostre mani  e crediamo ormai anche in quelle dell’ARAN (la trovate in allegato e sul sito www.universita.rdbcub.it)  si riferisce a un’autorizzazione della CRUI che risale al 22 maggio scorso…… !

Come mai il Comitato di Settore Università ci ha messo quasi un mese a mettere nero su bianco la decisione dei Rettori ? Perché l’Aran non ha fatto nulla per far ripartire la contrattazione all’indomani del 22 maggio  e mantenere gli impegni che si era assunto con le OO.SS. trattanti?

Non lo sappiamo e non intendiamo fare processi alle intenzioni. Sappiamo quello che è successo nel frattempo: il Comitato di Settore, complice l’Aran, ha bloccato di fatto  la contrattazione, senza un rigo di spiegazione e senza una giustificazione per gli impegni non mantenuti.

L’Aran, d’altra parte,  era super impegnata per la  certificazione della rappresentatività delle OO.SS.  sulla base di risultati delle elezioni RSU 2007. Dati contestati e tutti da verificare, ma che rispondono in pieno invece alla pretesa del gran capo della FLCgil che, a urne appena chiuse e senza lo straccio di un dato credibile e verificabile, aveva chiesto la testa di RdB Università !

La partita sulla rappresentatività è tutt’altro che conclusa ma di una cosa siamo certi: a RdB va riconosciuta a buon diritto la rappresentatività nazionale !

Le proteste del Cisal, che sta facendo gli stessi conti con questa strana assonanza tra i desiderata confederali e le iniziative dell’Aran, dimostrano che  la partita della certificazione della  rappresentatività dei sindacati è tutt’altro che trasparente!!

Torniamo al Contratto Nazionale Scaduto: ora che lo sciopero RdB ha fatto crollare i muri eretti attorno alla questione l’Aran deve solo decidersi a fissare al più presto la data del prossimo incontro !

Tanto più che si sta già discutendo del rinnovo del contratto economico 2008-2009 a partire dal prossimo 1° luglio su cui il ministro Brunetta propone ai sindacati confederali il classico scambio: aumenti contro l’accettazione del suo “Piano Industriale”.

 

Passa dalla tua parte ! Sostieni e iscriviti a RdB !

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni