WELFARE: DISERTATA LA CONSULTAZIONE BEFFA NEGLI ATENEI

Roma -

Dai dati forniti (ai giornali) da Cgil-Cisl-Uil avrebbero votato poco più di 265.000 dipendenti pubblici su oltre 2.500.000 di lavoratori. Altro non è dato di sapere. Dunque una partecipazione assolutamente poco significativa che testimonia della bassa credibilità politica di questi sindacati. Si raggiunge il ridicolo nel settore dell'Università dove  dice la FLCgil 

 

"Naturalmente hanno votato anche la lavoratrici e i lavoratori dei settori della conoscenza, benché l’informazione abbia concentrato la propria attenzione sul voto nelle fabbriche.  I dati che ci giungono fanno registrare un'alta partecipazione, nonostante la dispersione dei nostri luoghi di lavoro." ....

 
Noi ci limitiamo a registrare i pochi dati - significativi - che arrivano:

Università di Salerno: partecipanti al voto 17,73%

Università Statale di Milano: partecipanti al voto 11,85%

Politecnico di Milano: aventi diritto al voto:  2413 - votanti 444

Università di Milano-Bicocca: aventi diritto al voto: 1329 - votanti: 86

Politecnico Torino: aventi diritto circa 2000  - votanti 300
 
Università di Torino: votanti 456 (non ufficiali)

Università di Padova: aventi diritto circa 5000 - votanti 320 (non ufficiali)

Università di Verona: aventi diritto ca.1500- votanti nelle 2 assemblee: 65 ca.

Università di Macerata: aventi diritto: 687  -  votanti 12,66%

 

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni