LE PROMESSE DI TREMONTI E GELMINI: SOLO UN RICATTO. SI ALLARGA LA MOBILITAZIONE CONTRO TAGLI E DDL GELMINI

Roma -

Comunicato stampa

LE "PROMESSE" DI TREMONTI E GELMINI: SOLO UN INACCETTABILE RICATTO ALLA MOBILITAZIONE IN CORSO NEGLI ATENEI !

La mobilitazione negli atenei contro tagli e "riforma" Gelmini impensierisce anche il governo: ieri Tremonti e Gelmini finalmente si sono espressi promettendo riduzione ai tagli dei fondi pubblici per gli atenei e prospettive per i ricercatori a patto che la comunità universitaria cessi le ostilità contro la “riforma” Gelmini. Promesse comunque rinviate a dopo l'approvazione della "riforma".

Promesse con il ricatto non convincono e cresce l'indignazione e la mobilitazione che coinvolge gli stessi organi accademici, mentre a Roma la Giunta della CRUI si affretta a dare il suo solito apprezzamento dando ,una volta di più, la dimostrazione di non ascoltare e di non voler rappresentare le legittime rivendicazioni di tutta la comunità universitaria.

RdB-USB ribadisce che si tratta di un ricatto alla crescente mobilitazione della comunità universitaria. La mobilitazione continua: tagli e DDL Gelmini vanno ritirati.

Rdb-USB rinnova l'invito a precari e ricercatori dell'Università a confrontarsi e costruire assieme un percorso e un movimento che abbracci tutto il mondo del lavoro pubblico, a partire da Scuola, Ricerca e Università, in lotta contro lo smantellamento di queste istituzioni:

25 settembre 2010 – ore 10 - Centro Congressi Cavour – ROMA

Assemblea nazionale dei precari di Scuola, Università e Ricerca

 

Roma, 23 settembre 2010 Esecutivo Nazionale RdB-USB Università


* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni