L'UNIVERSITA' SCIOPERA IL 10 NOVEMBRE

PERCHE' L'UNIVERSITA' SCIOPERA

Roma -

L’UNIVERSITA’ IL 10 NOVEMBRE SCIOPERA PERCHE’

 

La società civile non può più sopportare i tagli lineari che Ricerca e Università stanno subendo in nome di una falsa meritocrazia che sta impoverendo territori e Atenei che non possono o non vogliono adeguarsi ai processi di privatizzazione della ricerca e del sapere che da troppo tempo stanno incrementando le disuguaglianze sociali;

Il libero sapere e la ricerca devono essere funzionali al bene della collettività e non agli interessi dei potenti della terra, che in questi anni si sono arricchiti con la compiacenza di politici corrotti .

L’impoverimento dei lavoratori salariati , la loro precarizzazione e la costante perdita di diritti a cui stiamo assistendo soprattutto in Italia, sta diventando una strada senza uscita che incrementerà il già insostenibile disagio sociale.

Manovre come il blocco delle assunzioni, l’incremento dell’età pensionabile e la riduzione del potere d’acquisto dei salari hanno generato una disoccupazione giovanile al 50%, femminile al 48%, con una pensione che si allontana sempre di più per una pretesa maggiore “speranza di vita” teorica che sta incrementando le morti bianche e le malattie professionali.

I Lavoratori dell’Università, così come tutti i Lavoratori Pubblici stanno subendo da anni manovre economiche che come la prossima del 2018, è addolcita con inefficienti bonus propagandistici , finanziati con tagli ai servizi (Sanità, Scuola, Trasporti…etc) o con i soliti condoni che di fatto incentivano l’evasione fiscale dei potenti.

USB/P.I. vuole smascherare questi atteggiamenti negli incontri di trattativa che stanno con molte difficoltà iniziando con l’ARAN per rinnovare i CCNL del Pubblico impiego, scaduti ormai da 8 anni.

Anche nell’incontro fissato per giovedì 9 novembre sul CCNL del Compartone del Sapere in cui dovrebbero confluire, Scuola, Università , Ricerca e AFAM sosterremo che i previsti 85 euro lordi di aumento salariale mensile sono elemosine insufficienti a coprire un aumento del costo reale della vita manifestatosi in questi 8 anni, pari a circa 300 euro mensili.

Cercheremo di fermare un ulteriore impoverimento del Comparto Università come di tutto il Pubblico Impiego, che con le riforme rischiano con la formazione dei compartoni ,di subire un livellamento al ribasso dei diritti e dei salari.

Vogliamo smascherare le vere intenzioni dell’ARAN e di alcune organizzazioni sindacali tese ad accettare simili operazioni, in cambio di incentivi che costringano il personale dell’Università ad aderire alle pensioni integrative destinando il TFS (Trattamento di Fine Servizio) al fondo ESPERO.

Per questi e per altri motivi non meno importanti , con la volontà di costruire una massa critica in grado di fermare manovre che cancellano i diritti sociali , i diritti a lavoro e a salari dignitosi,

USB , COBAS e CIB Unicobas hanno proclamato unitariamente per venerdì 10 novembre uno sciopero generale di tutte e di tutti, per ogni luogo di lavoro pubblico e privato.

Non è uno sciopero legato solo al mondo del lavoro, ma è soprattutto uno sciopero sociale e politico per difendere il diritto al lavoro, allo stato sociale e per imporre a chi ci governa un cambio reale di rotta che fermi strategie che negano un presente e un futuro dignitoso a noi e ai nostri figli.

L’Università sarà il 10 novembre assieme a tutte le forze sociali e politiche, ai collettivi di movimento, alle associazioni, a tutte e a tutti coloro che vogliono che la società dei diritti e dei bisogni negati si faccia sentire nelle piazze delle maggiori Città italiane :

-Roma : h.9,30 da via XX Settembre corteo dal Ministero dell’Economia

-Milano : h.10,00 da piazza 5 giornate

- Novara alle ore 9,00 in piazza Cavour

-Torino alle ore 9,30 dall’Unione Industriale in Via Vela 17

-Genova alle ore 10,00 da Largo Eros Lanfranco

-Firenze alle ore 9,00 da piazza Indipendenza

-Trento alle ore 9,30 in via delle Orfane,8

-Piombino alle ore 9,30 in piazza Cappelletti

 

-Altri Territori stanno aspettando autorizzazioni prefettizie (informarsi con le strutture USB locali).

 

Roma,06.11.2017 USB-P.I. – UNIVERSITA’

Strada dell’aeroporto,129 - ROMA,

mail universita@usb.it – sito universita@usb.it

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati