POLITECNICO DI TORINO:

Torino -

TAGLI AI BILANCI, STIPENDI NON GARANTITI, CONTRATTI BLOCCATI

LICENZIAMENTO DI MASSA DEI PRECARI:

COSI' SI ACCELERA LO SMANTELLAMENTO DELL'UNIVERSITA' PUBBLICA


Anche al Politecnico di Torino si vive un simile clima, che comporterà sacrifici per la parte debole della Comunità accademica : il Personale Tecnico-Amministrativo.

Dopo lo sciopero fatto il 22 aprile al politecnico in cui si rivendicava l’applicazione dei contratti integrativi e la stabilizzazione del Personale precario prima dei nefasti provvedimenti governativi che dal 2011 bloccheranno assunzioni , salari e gli accordi sindacali, l’Amministrazione non ha mantenuto gli impegni, prendendo tempo e di fatto procedendo ad una riorganizzazione dell’Ateneo che anticipa quanto previsto dal DDL Gelmini.

RdB/USB-Politecnico di Torino denuncia, con le parole di Paolo Barisone, Coordinatore della struttura, che tale situazione sta diventando insostenibile , anche per motivi dettati da scelte politiche personali del Prof. Profumo, attuale Rettore, che, quale probabile candidato del PD nelle prossime elezioni a Sindaco della Città di Torino, sta rendendo appetibile l’Ateneo a Banchieri e Confindustria, creando i presupposti per una sua privatizzazione.

Per tali motivi RdB/USB, unitamente alla RSU del Politecnico di Torino, ha proclamato sciopero del Personale Tecnico-Amministrativo che il giorno 25 novembre si asterrà dal servizio dalle ore 10,30 alle 13,30 , organizzando per tale data iniziative ancora da definire.

L’iniziativa, prosegue Paolo Barisone, assume un’importanza ancora maggiore, in considerazione che tale data coincide con l’applicabilità del “collegato al lavoro” , che riduce ai minimi termini i diritti sindacali dei Lavoratori.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni