SAPIENZA VERSO MIRAFIORI: DALLA PARTE DEI LAVORATORI

Roma -

SAPIENZA VERSO MIRAFIORI:dalla parte dei lavoratori

Il nuovo accordo integrativo firmato lo scorso novembre dalle OO.SS. "conniventi", mostra sempre di più il suo vero volto. Alla perdita in busta paga si sommano gli effetti normativi che colpiscono lavoratori e studenti, imponendo ai lavoratori vessazioni e arbitri da parte dell'Amministrazione, degradando ancora più servizi essenziali agli studenti.

Il Magnifico Rettore aveva enunciato di porre al centro della sua azione studenti e lavoratori; ora è concentrato solo sulle sue alchimie politiche, abbandonando tutti al dispotismo del Dittatore Generale.

Un accordo che non ha tenuto nella minima considerazione che la funzione dei lavoratori universitari è quella di garantire il Diritto allo studio e la Ricerca di interesse pubblico e che, ancora una volta, in nome di una presunta meritocrazia ha premiato pochi eletti a scapito della maggior parte dei lavoratori e degli studenti.

E’ l’applicazione della Dottrina Mirafiori”: la competitività utilizzata come un manganello per abbattere i diritti, dividere e umiliare i lavoratori, escludendo dalle relazioni sindacali chi si rifiuta di firmare accordi scellerati.


I risultati per i lavoratori sono:

  • perdite in busta paga a seconda delle tipologie di orario;
  • evoluzioni psicotiche di dirigenti e capi struttura attorno agli obbiettivi per la produttività collettiva e straordinari, trasferendo a questi soggetti la quasi totalità della gestione del salario accessorio;
  • stravolgimento degli orari di lavoro con impossibilità di funzionamento di importanti strutture, come ad esempio l'Orto Botanico,laboratori e biblioteche.

A conferma del dispotico arbitrio dell'amministrazione, la circolare del Direttore Generale (datata 23/12/2010 e divulgata il 17/02/11) che, dopo avere avviato i progetti finalizzati di Ateneo con tanto di firma dei dirigenti, dispone l’esclusione di buona parte della categoria C e la non retribuzione per il lavoro già svolto!!

Ecco alcuni devastanti risultati di una zelante e anticipata applicazione della riforma Gelmini e Brunetta. Effetti resi ancora più nefasti da una Amministrazione della "Sapienza" che, pur di imbonirsi il "palazzo", applica con anticipo norme che entreranno in vigore nel 2013!!

Iniziamo un percorso di confronto fra studenti e lavoratori della Sapienza che si trovano ad affrontare le stesse problematiche derivanti direttamente dalla riforma Gelmini, dalla sua sperimentazione attraverso lo Statuto Frati, e dalla riforma Brunetta.

GLI STUDENTI HANNO GIA' FATTO E STANNO FACENDO LA LORO

PARTE, COSA ASPETTANO I LAVORATORI AD ALZARSI E RENDERE IL

"BENSERVITO" A SINDACATI CONNIVENTI E DIREZIONE GENERALE ?!

ASSEMBLEA DI LAVORATORI E STUDENTI

GIOVEDI' 24 FEBBRAIO 2011 ORE 11,30

DIPARTIMENTO DI GEOLOGIA

.........................................................................
Per la riorganizzazione degli orari di lavoro con priorità ai servizi per gli studenti, ricerca, didattica e tutela dei diritti dei lavoratori.
Per la revisione dei criteri di attribuzione del salario accessorio, includendo anche i lavoratori part-time

COBAS Università Sanità e Ricerca
­CSA di Cisal Università
­RdB-USB Università

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni