STATALE: MILANO I LAVORATORI VOTANO CONTRO LA GOVERNANCE DELLA CRUI E DELLA GELMINI

Milano -

NONOSTANTE LA CAMPAGNA DI SABOTAGGIO DELLA LOCALE CGIL (PRIMO SINDACATO IN ATENEO) ELETTI I RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE NEL CdA E SA DELL'ATENEO DI CUI E' RETTORE IL PRESIDENTE DELLA CRUI


E' confermato: il quorum è stato raggiunto e superato, l'elezione dei rappresentanti del personale negli organi accademici della Statale è valida.

Un risultato che, al di là di chi risulterà eletto (gli scrutini dei voti ci saranno domani), suona come una sconfessione della pretesa della CRUI e della "riforma" Gelmini di mettere fuori dagli organi accademici i rappresentanti delle lavoratrici e dei lavoratori.

Ora possiamo dire con tranquillità che anche nell'ateneo del Presidente di una CRUI schierata favore del DDL Gelmini, i lavoratori della Statale non sono d'accordo col proprio Rettore e con la Crui nel regalare la gestione dell'ateneo ad "esperti" e sponsor confindustriali, bancari, finanziari, esponenti del sottogoverno locale, ecc. ecc. in nome di una "new governance" aziendalista degli atenei.

Anche con questo voto i lavoratori della Statale contribuiscono alla protesta generalizzata della comunità universitaria contro l'affossamento dell'Università Pubblica che ha costretto il governo a congelare l'approvazione del DDL Gelmini in attesa di tempi "migliori"....

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni