TRIESTE: PUNTO DI GRAVITÀ PERMANENTE

Trieste -

PUNTO DI GRAVITÀ PERMANENTE


Ogni qual volta si parlava di riorganizzare le strutture universitarie, noi di RdB abbiamo - da sempre - sostenuto l’idea di accorpamenti per funzioni simili con la conseguente creazione di uffici di maggiori dimensioni e una maggiore “circolarità” delle informazioni-formazione. Fatto questo, crediamo sia importante garantire una ragionevole stabilità alle strutture nel loro complesso.
L’esperienza di questi anni (e non solo, va ricordato per onestà intellettuale) è diversa.
L’accorpamento è, a dir poco, parziale; inoltre, lavoriamo in un clima da permanente cambiamento e… continui traslochi.
Emblematico, sotto questo punto di vista, è il caso del nostro ufficio protocollo: per la nuova sistemazione, pochi mesi or sono, erano stati spesi attorno ai 40.000,00.- euro (compreso l’abbattimento di un’aula che ora vogliono ricostruire!). Ed oggi, nuovo giro di giostra, altro trasloco!
Certo lascia sbigottiti e sorpresi che in un momento così grave per il sistema universitario, che prevede ulteriori tagli di risorse per il 2011, che secondo l’amministrazione universitaria potrebbero mettere in discussione anche l’erogazione degli stipendi, si sperperi denaro pubblico, per spostare di continuo strutture e persone da un edificio ad un altro e da una stanza ad un’altra, senza un piano organizzativo definitivo e razionale.
A proposito: siamo sempre disponibili ad arricchire le nostre informazioni.
In allegato due lettere che RdB ha inviato. La prima sul caso “Protocollo”. La seconda sulla ristrutturazione della Sezione AA.GG. del Personale.
Per alcuni è difficile mantenere la rotta nel mare in burrasca. Per RdB è pratica quotidiana.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni